Tatuaggio vegan

Prima parte: transizione alla dieta vegana

Leggi gli ingredienti dei tuoi cibi preferiti

Molti additivi e ingredienti alimentari sono derivati da animali, quindi è importante che familiarizzare con i comuni additivi/ingredienti e controllare molto attentamente anche l’imballaggio degli alimenti.

Alcuni comuni sottoprodotti di origine animale includono fra gli altri:
Caseina/caseinato (proteine del latte)
Gelatina (proteine derivate dalla pelle, legamenti e ossa di bovini e suini)
L-cisteina (aminoacido frequentemente derivato dalle piume d’anatra e utilizzato in alcuni pani e prodotti da forno)
Acido stearico (grasso derivato da bovini, ovini)
Vitamina B-12 (spesso derivata da animali, anche se sono disponibili opzioni basate sulle piante)
Vitamina D (spesso derivata da animali, pesce, latticini e uova, anche se sono disponibili opzioni a base vegetale)
Siero (un componente del latte)

Cerca di capire se la tua birra birra e vino preferiti sono vegani

Solitamente non ci facciamo caso ma dovremmo pensare alle bevande alcoliche come a bevande vegane o non vegane, molte birre e vini contengono infatti ingredienti e agenti di trasformazione non vegani.

Se vuoi aderire a una dieta vegana, dovresti conoscere meglio quali bevande sono adatte ad una dieta vegana
Alcune birre contengono direttamente ingredienti non vegani come latte e miele.
Alcuni produttori di vino e birra usano la colla di pesce (derivata dalla vescica natatoria di un pesce), la gelatina e gli albumi d’uovo come agenti filtranti.

Birra vegan

Controlla l’etichetta sui capi d’abbigliamento per assicurarti che sia priva di elementi animali

Molti prodotti di abbigliamento sono infatti realizzati con elementi non vegani. Parte del vivere uno stile di vita vegano include infatti evitare l’abbigliamento prodotto con prodotti animali. Prima di acquistare un nuovo capo di abbigliamento, dai un’occhiata all’etichetta per vedere con quali materiali è fatto quell’articolo. Alcuni componenti vegani affidabili sono cotone, poliestere, rayon, denim, piumino sintetico, finta pelliccia, finta pelle e qualsiasi altro materiale descritto come “sintetico.

Anche l’inchiostro per tatuaggi può contenere prodotti di origine animale.

Se stai pensando di farti un tatuaggio è importante sapere che anche l’inchiostro per tatuaggi può essere fatto con ingredienti non vegani.

Se vuoi farti un tatuaggio può essere una buona idea parlarne prima con il tuo tatuatore o visitare il suo sito web.

La glicerina (derivata dal grasso animale), la gelatina e la gommalacca (derivata da piccoli insetti schiacciati) potrebbero essere ingredienti comuni nell’inchiostro per tatuaggi.
Gli inchiostri vegan-friendly utilizzano glicerina vegetale invece di fonti a base animale; si utilizzano anche coloranti e pigmenti naturali a base vegetale.
Alcune note marche di inchiostro vegan sono Eternal Ink, StarBrite, SkinCandy e Stable Color.

Cerca cosmetici vegan-friendly

Oltre a contenere direttamente alcuni prodotti di origine animale, molti cosmetici potrebbero essere stati testati sugli animali. Questi test possono portare ad avvelenare, accecare, bruciare o addirittura uccidere gli animali da laboratorio
Cerca online per vedere se i tuoi prodotti cosmetici preferiti sono vegani.

Cosmetici vegan

Sappiate che molti dei vostri snack preferiti sono “accidentalmente” vegani

Mentre molti produttori specificano che i loro prodotti sono una versione “vegan-friendly” dei vostri cibi preferiti, alcuni alimenti che mangiate abitualmente sono già vegani senza fare direttamente appello a un pubblico vegano. Se non siete sicuri di un dato snack food, potete sempre controllare la lista degli ingredienti o cercare quell’articolo online.
La maggior parte delle patatine fritte e delle tortilla chips sono vegane, a meno che non contengano un qualche tipo di formaggio o latticini.
I biscotti, i cracker, salati o meno sono molto spesso vegani, anche se alcune varietà/gusti potrebbero non esserlo.
Molte barrette ai semi oleosi sono vegane, anche se alcune contengono miele.

Biscotti vegan

Continua con la terza e ultima parte: impegnarsi a mantenere il nuovo stile di vita (di prossima pubblicazione)